Si Gong Cheung Yee Keung

Si Gong Cheung Yee Keung

Nato a Canton nel 1947, sin da piccolo il Maestro Cheung Yee Keung è sempre stato un grande appassionato di Kung Fu. Voleva studiare la tradizione del Nam Siu Lam e nello specifico il metodo Hung Gar.

Nella Cina comunista di quell’epoca era proibito praticare o anche solo parlare di Kung Fu tradizionale, ma la sua passione era così grande, che suo padre scrisse per lui una lettera con la quale accordava il suo consenso alla pratica e gliela consegnò.

Una notte, sfuggendo al controllo di confine delle guardie comuniste, con un esiguo fagotto sulle spalle e la lettera chiusa in una scatola di latta, attraversò un fiume a nuoto per poi raggiungere la città di Hong Kong, dove sapeva esserci un Maestro di grande esperienza e di lignaggio tradizionale, dal quale voleva recarsi per iniziare la sua pratica.

Fu così che il Gran Maestro Chan Hon Chun lo accolse nella sua scuola - clinica, dove lavorava come medico e insegnava Hung Gar. Qui Cheung visse a stretto contatto con il suo Maestro, studiò con lui sia l’arte marziale che la medicina (ortopedia). Si allenava sempre, in ogni momento libero dal lavoro, di giorno e di notte. Si alzava alle 5 del mattino per andarsi ad allenare al parco, poi si recava nella scuola per fare le pulizie quotidiane, poi studiava e andava al lavoro. Per molti anni lavorò in un negozio di jeans come commesso, dalle 10 del mattino alle 22 della sera, dal lunedì alla domenica. Quando usciva dal negozio, faceva una cena leggerissima per poi rientrare in scuola ad allenarsi fino a tarda notte.

Seguendo il metodo del Gran Maestro Chan Hon Chun, analizzava delle sequenze tecniche estratte dalle forme e le ripeteva all’infinito.

Talvolta in negozio aveva una pausa all’ora di pranzo, che sfruttava in scuola per potenziare il suo allenamento e per aiutare il suo Maestro nell’insegnamento.

Partecipava a tutte le dimostrazioni marziali che Chan Hon Chun gli proponeva, ed era molto apprezzato per la sua perfezione tecnica e per la sua potenza, tanto che ricevette il prestigioso titolo di “miglior stilista nell’Hung Gar” e “specialista nell’uso dell’alabarda”.

Cheung Yee Keung rimase nella scuola del suo Maestro per ben 26 anni, ove continuò a studiare, perfezionarsi e insegnare anche dopo aver aperto una sua propria scuola - clinica.

La sua scuola ebbe molto successo e risonanza, arrivò a contare fino a 160 allievi (che sono immortalati con lui in foto storiche di dimostrazioni marziali all’aperto) fra cinesi e stranieri provenienti da tutte le parti del mondo (Israele, Europa, Sud Africa, Australia).

Qualche volta venne in Europa per dimostrazioni e stage, ma con il passare del tempo il suo impegno con la professione di medico divenne sempre più pressante ed esclusivo, ed è per questo che poi decise di restare sempre in Cina, dove viene raggiunto dagli allievi stranieri che studiano con lui.

Cheung è sposato, ha due figli e attualmente – a dire il vero – ha anche nipoti, la sua routine di lavoro nella clinica, dove riceve anche gli studenti e dove rimane sempre vicino alla sua famiglia gli dà serenità, è la sua scelta di vita.

Riceve gli allievi nella scuola, insegna loro nelle pause tra un paziente e l’altro, anche se adesso ha ristretto la cerchia a pochissimi praticanti, solo persone molto esperte che hanno già completato i programmi e che continuano a recarsi da lui più per un legame affettivo che per necessità di apprendimento.

Il suo ancoraggio alla tradizione lo nasconde un pò al mondo moderno; la sua fama è grande, ma lui non ha mai fatto nulla per farsi conoscere. Questo da un lato non favorisce i praticanti di Hung Gar che lo cercano, che vorrebbero un contatto con lui, che desiderano conoscerlo, ma dall’altro rende più prezioso il percorso marziale di chi, invece, è riuscito a raggiungerlo e ad essere accettato come allievo.